Le nuove crociate: Sensazioni verso Spiritualità

Una veloce analisi storica delle crociate   fa scoprire un’evidente incongruenza: lo scopo spirituale della Religione è stato perseguito dall’uomo con la spada.

Chi si occupa di Spiritualità, dell’Anima, di Dio (qualunque esso sia) non può da questo gradino scendere ad usare la spada per sconfiggere dei corpi. In qualsiasi Religione troviamo espressa in differenti modi, la Regola Aurea, o differenti versioni del “porgi l’altra guancia” che potrebbe essere letto con: non scendere a sfide violente tu che sei interessato all’Anima.

Lo scontro presente sulla Terra  è da lungo tempo  tra la Spiritualità e l’esaltazione delle sensazioni corporee.

Dalla parte delle sensazioni corporee troviamo esasperazione per sensazioni sessuali, non importa con chi o con quali corpi, preoccupazione ossessiva per la salute fisica e l’aspetto.  Diventa quindi più importante il fisico della morale, l’aspetto esteriore delle intenzioni interiori e l’apparire dall’essere. Si arriva, perdendo di vista l’anima o la parte spirituale, ad affidarsi a qualsiasi cura per il mantenimento del corpo, all’uso sfrenato della chirurgia plastica, all’abbandono di valori come amicizia, coraggio, fedeltà ed integrità, perché saltare in un incendio per salvare un amico può farti perdere il tuo corpo.

Persi i valori di cui sopra a cui si aggiunge Onestà, la vera Felicità, non la sensazione effimera di arrivare a possedere, è smarrita, addirittura sconosciuta.

Di fronte abbiamo quindi homo sapiens verso Esseri spirituali. Credenti del materialismo contro Uomini.

La battaglia però non ha senso di esistere, perché nell’ambito delle attività spirituali la spada è sconosciuta. Al “contingente” mosso dalla spiritualità basta far ricordare ad altri che sotto l’apparire, sotto un corpo perfetto c’è un individuo che soffre per la perdita della vera felicità che lui otterrebbe nel ritrovare sé stesso.

E così le  Chiese e le Fedi non dovrebbero concentrarsi sui decreti dei politici senz’anima, fare battaglie e proporre scontri, ma concentrarsi su attività che innalzino l’Anima e la parte Spirituale dell’uomo che stanno venendo minate dal materialismo.

E solo allora l’Amore di coppia verrà differenziato dalla sensazione sessuale,  i rapporti personali saranno più importanti di una salute estetica del corpo, solo allora  la Morale e l’Etica diventeranno più importanti del conto in banca e dei beni che mostrano un successo fittizio. L’ultima auto sportiva non rimedia alla solitudine di una vera amicizia.

La Spiritualità ed il ritorno ad essa può sconfiggere tutti i decreti e le leggi del futuro, perché non saranno di moda e desiderati, se la salute del corpo sarà meno importante della partecipazione ad un rito, dell’abbracciarsi per la felicità.   

Lasciamo le nuove crociate e torniamo a ricordare all’Uomo di essere ciò che è. Tutti vinceremo, tranne la spada che resterà triste nel fodero.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...